Comunicato

Press Room
12
Set

Disabilità e robotica: dalla riabilitazione al turismo, focus sul ruolo delle macchine nell’ausilio alle persone. Due eventi in programma mercoledì 13 settembre, ultimo giorno della manifestazione

Bambini provano simulatori @arsenalirepubblicani @roboticspisa

  PISA, 12 settembre. Disabilità e robotica: due incontri chiudono il primo Festival internazionale della Robotica di Pisa promosso da Comune di Pisa, Fondazione Arpa, Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, Centro di Ricerca “E.Piaggio”. I co-promotori scientifici sono: Scuola Superiore Sant’Anna, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Irccs Stella Maris, Centro di eccellenza Endocas dell’Università di Pisa. Pisa, con la sua area, vanta una delle più alte concentrazioni al mondo di addetti e di attività di ricerca, sviluppo e applicazione di sistemi robotici ed è la sede naturale del festival che presenta la robotica nelle sue molteplici applicazioni per ‘servire’ la persona.

L’ultima giornata di festival, mercoledì 13 settembre, inizia alle 8,30 alla Camera di Commercio dove, fino alle 18,30, si tiene un altro importante appuntamento di ambito medico. Si tratta di CULT Meeting 2017 – Cardiac intervention Under the Leaning Tower, convegno in lingua inglese con interventi dall’Italia e dall’estero sulle procedure di intervento per la correzione delle valvole mitraliche e tricuspide.

Alle 9,30 agli Arsenali repubblicani in programma la conferenza a ingresso libero Turismo e disabilità: importanza delle tecnologie, con interventi di Piero Proietti, presidente nazionale Assofly; Roberto Orlandini, amministratore Dynamo Camp; Franco Mosca, responsabile del progetto Gulliver Tuscany; Stefano Paolicchi, presidente dell’associazione Handy Superabile; Nicola Bellini, direttore del Tourism Management Institute a La Rochelle Business School; Annette Masson, presidente dell’association Tourisme et Handicaps, Parigi; Eleni Michopoulou, Senior Lecturer all’University of Derby; Marco Pizzio, responsabile Turismo Sociale & Accessibile di AISM Onlus; in programma anche il laboratorio organizzato in collaborazione con La Rochelle Business School “Turismo del disabile”.

Dalle 14,30 alle 17 agli Arsenali repubblicani la conferenza Riabilitazione robotica e disabilità, con interventi di Federico Posteraro, Direttore dell’UOC di Medicina Riabilitativa all’Ospedale Versilia su “L’impatto della riabilitazione robotica dell’arto superiore sulla menomazione, disabilità ed handicap”;  Nicola Vitiello, professore associato all’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna su “L’esperienza dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna”; Antonio Frisoli, professore associato del Laboratorio PercRo, Scuola Superiore Sant’Anna, su “L’esperienza del Laboratorio PERCRO della Scuola Superiore Sant’Anna”; Stefano Mazzoleni, ricercatore all’Istituto di BioRobotica, Scuola Superiore Sant’Anna, su “Progettazione, sviluppo e validazione clinica di un dispositivo robotico per la verticalizzazione e la mobilitàdi persone con disabilità motorie gravi: collaborazione tra Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna e CRM INAIL Volterra”; Gianluca Parrini, Scienzia Machinale srl, Navacchio su “L’esperienza di Scienzia Machinale” e Marco Gesi, professore associato di Anatomia Umana all’Università di Pisa su “Il Centro di Medicina Riabilitativa ‘Sport and Anatomy’ dell’Università di Pisa”.

Alle 18,30 agli Arsenali repubblicani consegna del Premio le Tecnovisionarie 2017 “Non solo tecnologie, ma pensiero”.

Alle 18 al Multisala Isola Verde a ingresso libero si conclude il Robot Film Festival con una serata dedicata ai grandi Robot degli anni Settanta: Mazinga Z contro Devilman, diretto da Tomoharu Katsumara (1973); Il Grande Mazinga contro Getter Robot, diretto da Masayuki Akehi (1975); Ufo Robot Gattaiger, diretto da Yūgo Serikawa (1975); Ufo Robot Goldrake contro il Grande Mazinga, diretto da Osamu Kasai  (1976); Astro Boy, diretto da David Bowers (2010).

Chiudono mercoledì 13 settembre alle 18,30 l’esposizione di robot chirurgici agli Arsenali repubblicani e le mostre Imagine robots. Video, modelli e immagini da Leonardo al terzo Millennio, con opere grafiche e multimediali sul tema della robotica (Palazzo Lanfranchi 9,30 – 18,30, ingresso libero) e Leonardo Da Vinci tra sogno e invenzione: mostra di modelli lignei provenienti dal Museo Leonardiano di Vinci (Fortilizio della Cittadella 10 – 18,30, ingresso con biglietto).

Foto e video scaricabili qui: https://we.tl/GAnGQVkMli

 

 Info logistiche, biglietterie, biglietti e abbonamenti. Il festival è ospitato in 12 location, scelte fra le più suggestive del centro storico di Pisa: qui per vedere la mappa sul sito.

  Orari di apertura: Arsenali Repubblicani: 10-18,30. Alcuni eventi hanno orari indipendenti da quelli di apertura delle due sedi espositive: si prega di consultare il programma generale che è sul sito.

  L’accesso alla fiera espositiva prevede i seguenti biglietti: ingresso 5 euro, ridotto (7-18 anni) 1 euro; abbonamento 2 giorni 8 euro, ridotto (7-18 anni) per 2 giorni 1,50 euro; abbonamento per tutta la manifestazione 15 euro, ridotto (7-18 anni) 3 euro; ingresso omaggio per bambini fino a 6 anni.

Per conoscere le modalità di accesso ai singoli eventi, si consiglia di prendere visione del programma sul sito: è indicata nel dettaglio di ogni appuntamento.
  Convenzione con Metarock: gli spettatori del Metarock2017 avranno accesso gratuito al festival, mostrando il biglietto all’ingresso, mentre i visitatori del Festival della Robotica potranno acquistare il biglietto per il Metarock festival con il 25% di sconto.

Oltre alla vendita su Vivaticket, è possibile acquistare i biglietti agli Arsenali Repubblicani (orario 10-17,30).

 

Coordinate social: #roboticspisa2017 Facebook: @roboticsfestivalpisa; Instagram: roboticspisa

Leave a Reply